Giro Giro Tondo
Design for Children


L’obiettivo che Triennale Design Museum si è posto fin dalla sua apertura nel 2007 è quello di raccontare la storia del design italiano privilegiando una pluralità di letture, senza applicare rigide categorizzazioni.

L’ampliamento dei potenziali pubblici è centrale per la mission di Triennale Design Museum e sicuramente il coinvolgimento di giovani visitatori gioca un ruolo chiave.
Proprio per questo, nel 2016, la X edizione del Triennale Design Museum è dedicata al design per bambini: Giro Giro Tondo. Design for Children.

Seguendo questa linea, l’esposizione all’interno del Palazzo dell’Arte di Milano ha posto l’attenzione su criteri espositivi pensati per bambini, attraverso una componente storica e ludica. Munari, Zanuso e gran parte dei designer italiani durante gli anni ‘50 e ‘60 come Enzo Mari, Ettore Sottasass, fino a  Riccardo Dalisi, hanno fatto riferimento agli anni della prima infanzia come momento nel quale si gioca la possibilità di una formazione creativa del soggetto.

Un’intera generazione di designer ha sviluppato questo tema, riscoprendo valori e forme antropomorfe in una pluralità di oggetti di uso quotidiano, trasformandoli in oggetti capaci di farci sorridere.

L’allestimento espositivo di Giro Giro Tondo. Design For Children è stato affidato a Stefano Giovannoni, riconoscendogli questa specifica chiave di lettura che ha tradotto nella ricerca effettuata sul design per il bambino mediante suggestioni visive, sonore e percettive che guidano i visitatori alla scoperta delle sezioni tematiche principali.

CamuffoLab ha realizzato per Giro Giro Tondo. Design For Children la comunicazione istituzionale, l’allestimento grafico e il catalogo.

Cliente
Triennale di Milano

Progetto
Communication
Book design
Environmental

Curato da
Silvana Annicchiarico

Allestimenti
Stefano Giovannoni

Team
Enrico Zampieri
Leonardo Signori
Veronica Martini
Sebastiano Calgaro
Riccardo Marchiori

Catalogo edito da
Electa

Link
Interni
Icondesign
Artribune

Milano 2016